La contrà dell'acqua ciara


 
La contrà de l'Acqua ciara no zè più de l'alegria
quasi tuti zè 'ndà via solo i veci zè restà

 

Le finestre senza fiori poco fumo dai camini
senza zughi de bambini la montagna zè malà.

 

Su in contrà de l'Acqua ciara solo i veci zè restà.


Torno torno a la fontana dove i sassi sa le storie,
se gà perso le memorie che racconta la contrà

 

Nò se ride, nò se canta, nò se fa filò la sera,
no vien più la primavera, la se gà desmentegà

 

Su in contrà de l'Acqua ciara